Come scegliere il tuo Futon

Come scegliere il tuo Futon

Informazioni utili per una scelta consapevole e personalizzata

Scegliere il Futon “fatto apposta per te” è importante per garantirsi un riposo profondo e in armonia, capace di rigenerare dopo lo stress e i numerosi impegni della giornata.

I Futon si possono trovare di diverse altezze a partire dagli 8 cm, ma quello tradizionale giapponese è composto da 5 strati di cotone per un’ altezza di 13 cm.

L’originale giapponese inoltre, è realizzato esclusivamente in cotone morbido e fresco e notoriamente viene posizionato sui tatami: tappeti di paglia di riso intrecciata e pressata, poggiati sul pavimento, usati per dormire la notte. Al risveglio, il Futon viene lasciato areare poi viene riposto in grandi armadi. 
Il suo impiego è perfetto anche sulle reti a doghe.
 
Altro requisito importante è quello di scegliere materie prime naturali come il cotone 100%, per garantire sicurezza e traspirabilità.

Il cotone a sua volta si distingue in:
* rilavorato ovvero i ritagli di precedenti produzioni, vengono ricardati per allineare le fibre in un’unica direzione: lavorazione che lo rende più confortevole per ricavare nuove imbottiture. Nel nostro catalogo i prodotti che utilizzano questo cotone assumono il nome di Basic.
* il puro cotone di primissima qualità, cardato direttamente in strati. I nostri prodotti con questo nome si chiamano Alfa Plus.
* il biologico proveniente da agricoltura che non impiega fertilizzanti e prodotti chimici né nella coltivazione né nelle fasi di lavorazione successive. I cicli di produzione rispettano l’ambiente e i diritti dei lavoratori. È certificato GOTS. Tali prodotti sono denominati Bio.


Possiamo trovare Futon in cotone abbinati ad altri materiali che gli donano caratteristiche distinte per soddisfare qualsiasi esigenza, si può scegliere tra:


Il lattice: materiale anallergico, che dona maggiore elasticità e durata nel tempo, ideale a chi preferisce una maggior comodità.
Si distingue il lattice Talalay, per l’alta percentuale di lattice naturale, che ha proprietà superiori a qualunque lattice, dovuto alla lavorazione a cui viene sottoposto per ottenere una struttura di cellula aperta e quindi ancor più traspirante, elastica e duratura nel tempo.

Il cocco: le cui fibre durante la lavorazione vengono arricciate a forma di spirale e si comportano come piccole molle, garantendo così un buon isolamento termico e un ottimo sostegno alla colonna vertebrale oltre che una naturale rigidità.

La lana: molto apprezzata per le sue proprietà termoregolatrici che permettono di climatizzare un lato del futon, mentre dall’altro rimane la presenza del cotone, permettendo così di scegliere il lato a seconda dell’esigenza del momento.

 

Nella nostra collezione troviamo vari abbinamenti:


Il Futon Beta con l’accostamento di puro cotone e cocco scelto per la traspirabilità e un buon sostegno senza rinunciare al comfort.

Il Futon Kappa nasce dall’incontro di puro cotone e lattice per chi predilige un prodotto che promuove la comodità, pur mantenendo una corretta postura. Il lattice è inoltre apprezzato per le proprietà antibatteriche.

Il nostro Futon Gamma Plus, il più completo, dove le lastre di cotone, cocco, lattice e lana accostate donano comfort e prestazioni superiori: morbidezza, traspirabilità e termoregolazione.

Il Futon Epsilon prevede addirittura un doppio inserto di lattice, per una sensazione di massimo comfort perché si adatta al corpo in base alla posizione e alla pressione che riceve, senza alcuna costrizione.

Il Futon Tilde con uno strato di puro cotone, due di lattice ed uno di fibra di cocco raggiunge un’altezza di 17 cm. Le lastre di lattice rendono il Futon più elastico ed indeformabile e la fibra di cocco aumenta la traspirazione e la rigidità.

In questa ampia panoramica di modelli e materiali troverete certamente quello che fa al caso vostro e alla vostra attitudine, per favorire il rilassamento e il riposo, agevolato dalla presenza di materiali naturali di alta qualità.

 


Come prenderti cura del tuo futon


Per la manutenzione ordinaria, la regola semplice e utile, prevede che il Futon venga scoperto e fatto respirare all'aria, per dieci minuti al giorno. E' bene poi piegarlo a metà una volta alla settimana in modo che il cotone all'interno riprenda aria e spessore.

 

Per pulirlo dalla polvere basta una spazzola per tessuti, eventuali macchie sul rivestimento possono essere eliminate con un panno umido e sapone neutro. Consiglio comunque di usare una Fodera coprifuton per maggior praticità e protezione e per poterla lavare frequentemente.